La medicina moderna è sempre più orientata verso la personalizzazione delle cure e verso la prevenzione. Le malattie, infatti, non sono uguali per tutti e i farmaci non agiscono su tutte le persone allo stesso modo.

La genetica, cioè lo studio del DNA, permette di conoscere alcune caratteristiche dell’individuo e di attuare un intervento preventivo e personalizzato sulla base di queste caratteristiche. Tra le diverse branche della genetica, la nutrigenetica studia la correlazione tra il patrimonio genetico del singolo e la sua risposta a diversi nutrienti.
Dati scientifici dimostrano infatti che un alimento può avere diversi effetti a seconda degli individui. Il metabolismo delle diverse sostanze varia da persona a persona e dipende dal nostro DNA. Le caratteristiche genetiche regolano il funzionamento del nostro organismo e come esso interagisce con l’ambiente circostante, influenzando il nostro stato di salute.
Parlando di obesità, ad esempio, decine di studi hanno dimostrato come la componente genetica di questa malattia vari dal 40 al 70%.

Per questo, l’analisi del DNA, che rivela le caratteristiche genetiche delle singole persone, è un alleato importante per scegliere l’alimentazione e lo stile di vita più adatti al proprio organismo.

Scopri ed effettua il test più idoneo alle tue esigenze…

  • Il pannello DNA DIETA 1 vengono indagate la predisposizione a condizioni quali diabete di tipo 2, sindrome metabolica, obesità e sovrappeso, elevati valori di colesterolo e trigliceridi, aumento del rischio cardiovascolare, alterazioni del sistema immunitario.
  • Il pannello DNA DIETA 2 prevede l’analisi di geni che predispongono a stress ossidativo ed invecchiamento fisiologico precoce, osteoporosi, dislipidemie, sindrome metabolica, aumento del rischio cardiovascolare ed ipertensione, diabete di tipo 2, alterazioni del sistema immunitario oltre ad indagare intolleranza al glutine e lattosio
  • Il pannello DNA DIETA 3 indaga una serie di polimorfismi che predispongono a patologie depressive e neurodegenerative i cui studi dimostrano come sia possibile agire sia dal punto di vista nutrizionale sia attraverso una integrazione personalizzata di bio-molecole, tra cui vitamina A, vitamina D, acido folico, magnesio, taurina, fosfatidilserina per compensare eventuali difetti genetici
  • Nel pannello DNA SPORT sono state inserite l’intolleranza genetica al lattosio e la predisposizione genetica alla celiachia. Viene analizzata inoltre il metabolismo dell’acido folico e della vitamina D. Gli altri polimorfismi screenati in questo pannello sono indicativi della predisposizione del soggetto ad infortuni a tendini e legamenti, della capacità dell’organismo di smaltire adeguatamente l’accumulo di acido lattico, di rispondere allo stress ossidativo causato dai radicali liberi prodotti ed allo stato infiammatorio generalizzato, tutte condizioni che possono predisporre e causare dolori muscolari crampi, infortuni. Viene analizzata la funzionalità delle fibre muscolari, della contrazione muscolare e dell’apporto di ossigeno alle fibre, in modo da capire la tipologia di allenamento più adatta per l’atleta.
  • Il pannello IMMUNITÀ prevede lo screening del metabolismo della vitamina D, la cui carenza si associa ad aumento del rischio di condizioni autoimmuni. Vengono inoltre polimorfismi che predispongono ad alterazione della risposta immunitaria, stato infiammatorio generalizzato e stress ossidativo.

NUTRIZIONE PERSONALIZZATA
Oltre ai pannelli sopra illustrati sono possibili pannelli personalizzati…
L’applicazione pratica della nutrigenetica permette di elaborare una alimentazione personalizzata alle caratteristiche del singolo soggetto e di intraprendere un percorso individuale specifico, non solo in termini di nutrizione ma soprattutto come stile di vita e prevenzione. Per questo motivo è opportuno per ogni singolo paziente valutare se effettuare un pannello personalizzato adatto alle problematiche in atto.

Clicca sulle immagini per ingrandirle